QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

 

 

CLASSICO DI ORTONA CODICE MECCANOGRAFICO  CHPC01701L
  Scuola in chiaro

  

   Il Liceo Classico fu istituito in Ortona nell’anno scolastico 1964-65 per volontà dell’autorità comunale, che, sensibile alle esigenze della tumultuosa crescita culturale, economica e sociale dell’Italia di quel periodo, volendo permettere alla futura classe dirigente ortonese di completare gli studi superiori in città, ritenne indispensabile dotare il proprio territorio della scuola che, allora e ancora per alcuni anni, era l’unica che permettesse l’accesso a tutte le facoltà universitarie. In un primo tempo il Liceo fu sezione staccata del “G.B.Vico” di Chieti; successivamente acquistò l’autonomia e fu intitolato a Francesco Paolo Tosti, gloria della musica ortonese.

Nel 2014 il Liceo Classico di Ortona ha festeggiato i “suoi primi cinquant’anni” con iniziative culturali organizzate presso la Sala Eden, con l’intervento di ex studenti affermatisi nei più svariati ambiti del mondo del lavoro e della cultura, sia in Italia che all’estero.

Nell’arco della sua storia ha cambiato  diverse sedi, finché, a metà degli anni Settanta, fu trasferito nell’attuale edificio appositamente costruito in via Papa  Giovanni XXIII e in breve tempo il numero degli iscritti aumentò, fino a costituire una seconda sezione. 

A partire dall’a.s.1990-91, in conseguenza di una legge che, per motivi di bilancio statale, fissava dimensioni più ampie per le istituzioni scolastiche, il Liceo perse nuovamente la sua autonomia e venne aggregato al Liceo-ginnasio “G.B. Vico” di Chieti, mentre, a partire dall’a. s. 2014-15, è stato aggregato al Liceo scientifico “A. Volta” di Francavilla al Mare, come uno dei tre plessi dell’I.I.S. “A. Volta”.

Il nostro Liceo Classico presenta un ambiente scolastico strutturato in funzione degli studenti, riservato ed esclusivo.

Gli spazi rappresentano un punto di forza: aule ampie e luminose; una palestra polivalente con spalti e spogliatoi, utilizzata anche per gli allenamenti delle squadre di pallavolo e basket del territorio; una biblioteca ricca di testi del patrimonio della nostra cultura, una Sala Conferenze e un Laboratorio con 15 PC rinnovato a Gennaio 2020.

Anche in un momento storico - sociale di emergenza sanitaria come quello attuale, abbiamo dimostrato di possedere tutte le caratteristiche e i presupposti necessari ad attivare la didattica in presenza in un ambiente sicuro, ma sempre attento alla componente relazionale.

A partire dal progetto di accoglienza, pensato per le matricole, la Scuola si pone l'obiettivo primario di conoscere, capire e sostenere lo studente nel percorso formativo, attraverso azioni costanti di supporto al metodo di studio, di tutoraggio per le materie d'indirizzo (latino e greco), e di ascolto in generale.

Il gruppo docenti è particolarmente attento a stimolare negli alunni un apprendimento consapevole, l’acquisizione di un metodo di studio che prepari al  percorso post diploma e, soprattutto, che sviluppi lo spirito critico, necessario a leggere e interpretare consapevolmente la società e i tempi.

Il percorso di studi del Liceo Classico è centrato, infatti, sulla formazione globale dei ragazzi, i quali, attraverso lo studio, la conoscenza e l’acquisizione dei valori dell'humanitas, sottesi allo statuto di tutte le discipline, non solo quelle di indirizzo, sviluppano la propria personalità e i propri talenti, in vista  di una completa maturazione intellettiva, emotiva e relazionale, affinché  possano efficacemente fare la "differenza" in questa società tanto complessa e caotica.

 

Di fronte alla mole crescente di informazioni e immagini del nostro tempo, occorrono, infatti, strumenti culturali adeguati per orientarsi nel mondo in maniera critica e razionale. Questa esigenza è sicuramente una delle sfide cruciali dell’era digitale, che non possiamo sperare di vincere senza la conoscenza della filosofia e della storia, delle culture classiche e di quelle moderne.

Non è un caso che dovunque si registri un crescente interesse per questi ambiti del sapere, in tutti i luoghi in cui si produce cultura e anche nelle imprese, dove sempre più spesso viene richiesta e privilegiata una formazione umanistica, e in particolare filosofica, oltre a competenze lavorative trasversali. Da questo punto di vista il Liceo Classico rimane la scuola che più di tutte si presta a svolgere questo compito e a formare i cittadini consapevoli di domani. Uno dei pochi posti al mondo dove ancora possiamo imparare a leggere Erodoto, Saffo, Platone o Sofocle in originale. E gratuitamente. Per comprendere che cos’ è l’uomo moderno e come sarà in futuro.

Il Greco e il Latino consentono allo studente di apprendere il logos, la ragione, lo spirito critico che, nel momento in cui si fa parola, educa,  stimola e trasforma la società. La decodificazione linguistica, lo studio delle fonti, il confronto fra dato oggettivo e dato soggettivo si rivelano strumenti utili e trasversali al fine di destreggiarsi con abilità nel mondo reale.

Chi frequenta il Liceo classico, infatti, non è affatto svantaggiato nell’ intraprendere studi scientifici all’Università, tutt’altro:  acquisisce nel quinquennio il metodo adatto allo studio della complessità e della risoluzione dei problemi logici.

METODO è una parola greca e significa:

“la strada attraverso cui si raggiunge un obiettivo, una meta”.

L’uomo di oggi e di domani può trovare punti di riferimento concreti nel passato per realizzare una vita dignitosa e ricca e per progettare un futuro migliore, più equo e più giusto.

 

Come ci insegna Piaget, lo scopo principale della scuola è quello di creare uomini che siano capaci di fare cose nuove e non semplicemente di ripetere quello che altre generazioni hanno fatto.

 

Il LICEO CLASSICO DI ORTONA ha raccolto la sfida del mondo contemporaneo e ha inserito da tempo nel suo curricolo un’ora aggiuntiva di Matematica e una  di DIGITAL SKILLS, per potenziare le competenze logico-matematiche e favorire lo sviluppo delle competenze digitali.

Educare alla cittadinanza digitale significa rendere gli studenti cittadini in grado di esercitare la propria cittadinanza utilizzando in modo critico e consapevole la Rete e i Media, di esprimere e valorizzare se stessi, di sapersi proteggere dalle insidie della Rete e dei Media, di saper rispettare norme specifiche del web.

 

Anche l’Educazione alla parità di genere  ha interessato diversi percorsi di studio e di approfondimento: ogni anno, da 4 anni le classi del biennio partecipano  al Progetto “Rosa digitale”, incentrato sul rapporto tra la figura femminile e le discipline scientifiche, meglio conosciute come STEM, che si occupa di sensibilizzare alla parità di genere in ambito tecnologico.

L’iniziativa si svolge a  febbraio e si articola in due momenti: un lavoro di gruppo su un tema e l’incontro in conferenza con una personalità femminile del mondo scientifico.

 

Anche l’educazione alla legalità, ben prima che il Ministero obbligasse le Scuole ad inserire nel curricolo l’Educazione civica, è stata un tema trasversale trattato e discusso nel nostro Liceo Classico.

In occasione del Safer Internet Day, per esempio, la giornata mondiale per la Sicurezza in Internet, che si celebra in febbraio,  si coglie l’occasione per sviluppare lavori digitali sul tema del Cyber bullismo, del body shaming ecc, incontrando anche in questa occasione degli esperti esterni.

Inoltre da 3 anni collaboriamo con la Rete Libera_Contro le mafie, siamo coinvolti nei loro progetti di riflessione sulla legalità attraverso la Narrazione.

 

Storica è poi la collaborazione con l’Ente d’ambito di Ortona, che cura progetti di legalità intesa come accettazione e integrazione del diverso, così come quella con la Biblioteca e l’Istituto Tostiano, grazie alla quale si favoriscono la scoperta del territorio cittadino e nazionale, a cui bisogna aggiungere quella con il FAI, volta alla valorizzazione e alla tutela del patrimonio artistico – culturale, attraverso progetti che si pongono lo scopo di sviluppare, ampliare, stimolare negli alunni spirito critico e competenze che abbracciano contesti diversificati e lontani dai banchi di scuola.

 

*****Percorsi PCTO  ED ERASMUS *****

 

L’esperienza sicuramente più aggregante  e caratterizzante il nostro Liceo classico resta, però, la Notte Nazionale del Liceo Classico, una manifestazione nata da un’idea del prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico Gulli e Pennisi di Acireale (CT) e sostenuta dal Ministero della Pubblica Istruzione, che si svolge ogni anno a Gennaio in contemporanea nazionale in più di 400 Licei disseminati su tutta la penisola, con l’obiettivo di rilanciare la cultura umanistica, nella sua più ampia accezione, e dimostrare che il Liceo Classico, lungi dall’essere un indirizzo di studi antiquato, è invece animato dall’entusiasmo di tanti studenti preparati e attivi in vari ambiti della conoscenza.

Il Liceo Classico di Ortona si fregia di aver partecipato  sin dalla prima edizione: ogni anno è stato scelto un tema, sul quale far lavorare in maniera creativa gli studenti, i quali hanno realizzato letture sceniche, intermezzi musicali, mostre fotografiche e artistiche e rappresentazioni teatrali. Un momento di condivisione, entusiasmo, crescita personale e, soprattutto, di riconoscimento dell’identità del Liceo Classico.

Ci auguriamo che,  nel compiere la scelta della Scuola Superiore, i ragazzi possano pensare al Liceo Classico come la migliore possibile, come l'opportunità più valida, che contribuirà a rendere il futuro delle nuove generazioni all'altezza di ogni più ardua aspettativa.

Scegliendo lo studio delle discipline classiche e delle materie “umanistiche”, non si studiano solo il Greco, il Latino, la Fisica, la Filosofia, ma si studia l’uomo, l’essere umano in tutte le sue componenti, al fine di costruire una propria e personale immagine di umanità, fatta di saperi, di valori, di ideali, attraverso cui realizzare il proprio progetto di vita.

 

URP

I.I.S. "A. Volta"
Via Cirillo snc
66023 Francavilla al Mare (CH)
Tel: +39 085 817251 - 4914661
Fax: +39 085 817251
Scientifico Ortona: 085 9063217
Classico Ortona: 085 9062140
PEO: chis017009@istruzione.it
PEC: chis017009@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. CHIS017009
Cod. Fisc. 93052590697
Fatt. Elett. UFRUD5